Lifestyle

Bisogna andar via

Spiaggia di Boa Viagem - Recife (Ph. Miguel Solano)
Cosimo Scarano
Scritto da Cosimo Scarano

Accade spesso di dover lasciare la sicurezza della propria vita nel posto in cui si è cresciuti per iniziarne una nuova in un altro angolo del mondo. Di dover andare via per motivi di lavoro, per studio o semplicemente perché a volte decidiamo di intraprendere un’altra strada che ci porta poi lontano da quella che siamo sempre stati abituati a percorrere per molto tempo e conosciamo ormai a memoria.

Molte volte mi sono ritrovato a parlare con amici e conoscenti che erano sul punto di iniziare questo cammino, vittime o artefici di una scelta che avrebbe segnato profondamente le loro esistenze, spalancando porte ed innalzando muri. Conosco bene la sensazione di smarrimento che causa il fatto di ritrovarsi al limite tra due vite, una che sembra terminare e l’altra che aspetta con trepidazione l’occasione giusta per regalare le emozioni che racchiude. Così come ho ben presente quella paura di lasciare tutto per provare a conquistare qualcosa di nuovo e migliore, il terrore di allontanarsi dalle cose e dalle persone più care e poi vederle svanire, dissolversi in una terribile nuvola di fumo e cenere.

Tutto questo è assolutamente normale, è giusto aver paura ed ancora di più essere titubanti: ma alla fine arriva il momento in cui una decisione va presa e non si può stare a tergiversare all’infinito. E se ho imparato qualcosa nella mia vita, è proprio che se siamo arrivati sul punto di pensare di andar via, di allontanarci da una vita che magari ci sta un po’ stretta o sembra a corto di sorprese, allora non ci possono essere dubbi su quale sia la  decisione giusta da prendere.
Bisogna andar via.
Bisogna andar via perché è l’unico modo per comprendere che non siete poi così importanti. Pensiamo sempre che allontanandoci dagli amici di sempre o dalla famiglia, le cose cambino irrimediabilmente e si verifichi uno sconvolgimento nelle vite di molti. Niente di tutto questo. Vostro padre, vostra madre, il vostro migliore amico continueranno a fare le cose che fanno sempre, a vivere la loro vita, a provare emozioni e a ridere senza motivo, che voi ci siate o no. Allo stesso tempo vi accorgerete che molte delle cose di cui pensavate di non poter fare a meno, in realtà non sono per nulla imprescindibili e siete in grado di andare avanti anche senza di esse. Non siete unici né insostituibili ed il mondo prosegue per la sua strada in qualunque posto decidiate di andare, nessuno ha realmente bisogno di voi per vivere. Il vostro ego ne uscirà ridimensionato, ma questo non è quasi mai un male.
Bisogna andar via.
Perché in questo modo scoprirete che siete importanti, per più di qualcuno. Non importa che voi andiate a studiare nella città più vicina o a lavorare dall’altra parte del mondo, chi veramente tiene a voi continuerà a farlo e non sarà la distanza a fargli cambiare idea. Ci sarà sempre qualcuno che si ricorderà del vostro compleanno inviandovi un messaggio ovunque voi siate, ci sarà sempre quell’amico pronto a telefonarvi ed a sentire la vostra voce, anche solo per qualche minuto, ricordando con dolcezza le cose che vi legano. Che sia per un periodo breve o lungo, chi sente la vostra mancanza non la percepirà in maniera più netta se avete deciso di andar via, solo l’avvertirà per un tempo prolungato.

Chi non dovesse fregarsene poi troppo del fatto che voi siate lontani, allora non è davvero una figura importante nella vostra vita ed è meglio che si disperda nei ricordi del passato, invece di avvelenare il vostro futuro.
E allora andate via, prendete decisioni importanti, fate scelte sconvolgenti, cogliete le occasioni: lasciate il lavoro che tanto vi asfissia, interrompete le occupazioni che vi danno noia, mettete fine a quella relazione che vi regala più lacrime che sorrisi e preparatevi ad abbracciare una sfilza di nuove emozioni. Uscite dal vostro guscio, dalla casa dei vostri genitori, dalla stanza delle vostre paure e siate coraggiosi cittadini di un mondo che offre sempre a tutti un’altra possibilità.
Ci sarà sempre quella vocina nella vostra testa che insinuerà dubbi e vi parlerà di preoccupazioni e scuse per restare fermi ed accontentarsi. Zittitela e non datele ascolto: siate ambasciatori della vita, artefici della vostra stessa felicità.

Bisogna andar via scritto da Cosimo Scarano media voto 5/5 - 8 voti utenti
Ti è piaciuto l'articolo? Votalo!
Devi accedere per poter votare.
Il voto dei lettoriIl voto dei lettori
8 persone hanno votato questo articolo.

Lascia un commento